Elettrovalvole

Cosa sono e come funzionano le elettrovalvole per irrigazione

Le elettrovalvole sono  valvole automatiche azionate elettricamente, che ci consentono di far funzionare l’impianto di irrigazione in modo automatico tramite un programmatore.
Quando il solenoide presente sulla valvola riceve l’impulso elettrico proveniente dalla centralina, la valvola si aprire e lascia passare l’acqua per il tempo stabilito dal programmatore. In base al tipo di programmatore che vogliamo utilizzare, l’elettrovalvola dovrà montare un diverso solenoide, a 24V per i programmatori con alimentazione elettrica e a 9V per le centraline a batteria.

Come è fatta una elettrovalvola

L’elettrovalvola per irrigazione è una valvola molto semplice in realtà, è composta da pochi elementi e questo, insieme al suo principio di funzionamento, la rendono molto affidabile e duratura nel tempo. I pezzi principali che la compongono sono veramente pochi e sono:

  • Corpo valvola
  • Solenoide
  • Membrana
  • Molla di richiamo
esploso valvola pgv
Esploso dell’elettrovalvola Hunter PGV
interno di una elettrovalvola
sezione interna di una elettrovalvola Hunter

Si compone di una singola camera suddivisa da una membrana di chiusura in gomma. Quando è a riposo, l’acqua in ingresso riempie la parte superiore della valvola, e la pressione dell’acqua spinge sulla membrana, in questo modo chiudendo l’uscita verso l’impianto di irrigazione. Per fare in modo che l’elettrovalvola si apra, occorre eliminare la pressione dalla parte superiore della valvola che stà sopra la membrana, in questo modo la membrana si solleva e fà passare l’acqua verso l’uscita della valvola. La valvola viene attivata tramite una debole corrente elettrica che aziona il pistoncino presente all’interno del solenoide. Il pistoncino del solenoide, sollevandosi libera un piccolo passaggio che mette in comunicazione la parte superiore dell’elettrovalvola con l’uscita della valvola permettendo di scaricare la pressione che sta spingendo sulla membrana e che tiene chiusa la valvola. In questo modo la membrana si solleva, spinta dalla pressione dell’acqua in entrata, e lascia passare l’acqua verso l’impianto di irrigazione.

Questa interessante animazione video vi mostra come funziona l’elettrovalvola.

I casi più comuni di guasti o malfunzionamenti delle elettrovalvole

Come abbiamo già evidenziato, l’elettrovalvola è un componente molto semplice ed affidabile dell’impianto di irrigazione, è però possibile che si presenti un guasto o un mal funzionamento della elettrovalvola, con delle semplici verifiche è possibile capirne la causa risolvere il problema.

L'elettrovalvola perdeL'elettrovalvola non si apreL'elettrovalvola non si chiude
Uno dei casi più comuni di mal funzionamento della valvola è quando l’elettrovalvola non chiude perfettamente e vi è una piccola ma continua, fuoriuscita di acqua nell’impianto di irrigazione.
Di solito ve ne accorgete quando in corrispondenza di un irrigatore dell’impianto si crea una piccola pozza d’acqua.
Questo succede perchè la membrana della valvola non chiude perfettamente il passaggio dell’acqua e si ha un trafilaggio di piccola entità ma continuo, che fuoriesce in corrispondenza del punto più basso dell’impianto.
La causa è dovuta alla presenza di piccole quantità di materiale che si è depositato sulla superficie della membrana e si interpone tra la membrana e la sede della valvola. In alcuni casi potrebbe essere finito all’interno della valvola un piccolo sasso o un residuo di lavorazione rimasto nelle tubazioni. Per risolvere questo problema la soluzione è molto semplice, basta aprire l’elettrovalvola svitando le viti superiori, togliete la membrana e verificate se ci sono impurità sulla superficie soprattutto nella parte che va a chiudere sulla sede della valvola. Pulite la membrana e pulite attentamente anche la sede della valvola dove la membrana va a chiudere, utilizzando una spugnetta ruvida. Verificate che all’interno della valvola non ci siano sassolini o altro materiale. Nel caso la membrana risultasse danneggiata occorrerà sostituirla.
Il caso in cui l’elettrovalvola non si apre è quasi sempre collegato a un mal funzionamento del solenoide. La prima cosa da verificare è se il solenoide funziona correttamente. Dopo aver chiuso l’acqua togliete il solenoide dalla valvola senza scollegare i fili e provate ad azionarlo tramite il programmatore. Il pistoncino del solenoide deve azionarsi correttamente muovendosi avanti e in dietro. Nel caso non funzionasse prima di sostituire il solenoide accertatevi che non sia un problema della centralina.
In questo caso per prima cosa occorre sempre controllare il corretto funzionamento del solenoide. Una volta verificato il solenoide controllate la membrana, potrebbe essere dannegiata e da sostituire.

Elettrovalvole per programmatori a batteria

Le elettrovalvole da collegare alle centraline a batteria si differenziano dalle elettrovalvole per programmatori con alimentazione elettrica unicamente per il solenoide, per tutto il resto sono identiche.

Il solenoide che montano queste valvole per azionarsi necessita di un impulso a 9V in cc. Questo impulso, che dura meno di un secondo, attua un cambio di stato del solenoide che passa da chiuso a aperto. Per tornare da aperto a chiuso deve ricevere un secondo impulso simile al precedente ma con polarità inversa. Questo tipo di solenoide si definisce Bistabile o passo-passo, in quanto per cambiare il suo stato deve ricevere un impulso.

Diversamente il solenoide per elettrovalvole a 24V

Solenoide Bistabile

Le elettrovalvole per i programmatori a batteria si differenziano dalle normali elettrovalvole per programmatori a corrente solo per il diverso solenoide che montano. Queste elettrovalvole hanno un solenoide bistabile, significa che il solenoide cambia di stato (da aperto a chiuso e viceversa) quando riceve un impulso a 9V e mantiene lo stato fino a quando non riceve un altro impulso a 9V. In questo modo durante il ciclo di irrigazione (che può durare delle ore) non occorre alimentare il solenoide evitando di scaricare la batteria.

Le elettrovalvole a 9V bistabili si riconoscono subito per avere i fili del solenoide di due colori diversi, solitamente rosso e nero, per identificare la polarità.

Elettrovalvole per programmatori a corrente

Le elettrovalvole sono quei dispositivi che permettono di aprire e chiudere automaticamente il passaggio dell’acqua che alimenta le tubazioni dell’impianto di irrigazione.

Le elettrovalvole per irrigazione sono composte da un corpo valvola che generalmente è in materiale plastico, una membrana interna in gomma che provvede a chiudere e aprire il passaggio dell’acqua e un solenoide che una volta eccitato da un impulso elettrico, permette lo scarico della parte superiore della elettrovalvola, e permette alla membrana di sollevarsi e di lasciare passare l’acqua.

PLAN - PRICE

Description

HUNTER PGV-100 24V

Euro 12,99

Elettrovalvola Hunter modello PGV-100, attacco 1" femmina, solenoide 24V, regolatore di flusso.

  Rain Bird 100-DV 24V

Euro 18,80

Elettrovalvola Rain Bird modello 100-DV, attacco 1" femmina, senza regolatore di flusso, solenoide a 24V.

  Kit elettrovalvole

Euro 205,00

Pozzetto elettrovalvole pre assemblato con 4 elettrovalvole a 24V, collettore e valvola a sfera di arresto generale.