logo acquapiù

Tubi e raccordi per irrigazione

Acquapiù irrigazione

Telefono: chiama +390362311262
link ecommerce

Entra nel negozio on line

Tubi per irrigazione

link

Utilizzare i tubi in polietilene è la migliore soluzione per realizzare impianti di irrigazione di piccole e grandi dimensioni. Si adattano a ogni esigenza impiantistica e per questo motivo sono utilizzati dal piccolo impianto a goccia per il balcone fino ai grandi acquedotti pubblici.

I nostri tubi sono certificati a marchio IIP a garanzia della qualità e sono disponibili in Alta Densità o in Bassa Densità. Per i piccoli giardini residenziali, vi consigliamo di utilizzare il tubo in Bassa Densità, meno rigido e più facile da utilizzare.

  • infila tubo
  • racordo tee
  • gomito raccordo

Raccordi per irrigazione

link

La raccorderia in materiale plastico come il Poli Propilene, ha dato la possibilità di disporre di una grande varietà di raccordi filettati, valvole, prese a staffa e raccordi a compressione, utilissimi nell'irrigazione e con prezzi molto contenuti.

I vantaggi della raccorderia in materiale plastico rispetto ai raccordi metallici è evidente.

  • Inalterabile e duratura anche nella terra
  • Molto leggera
  • Un costo ridotto

Tubi in Polietilene

tubo in polietilene

Il tubo in Polietilene viene comunemente utilizzato per la realizzazione delle linee di alimentazione e di distribuzione dell'acqua negli impianti di irrigazione. I tubi in polietilene sono largamente utilizzatti in molti settori civili e industriali, per il convogliamento di fluidi di ogni genere, come l'acqua potabile negli acquedotti, nei gasdotti per la distribuzione del gas metano, nel trasporto di liquidi tossici e corrosivi.

Il Polietilene è un materiale molto resistente alla corrosione, può essere interrato e rimane inalterato nel tempo. Le tubazioni in polietilene sono di due tipi, BD (Bassa Densità) e AD (Alta Densità). Il tubo in BD (Bassa Densità) risulta più morbido e malleabile e si lavora più facilmente, mentre il tubo in AD (Alta Densità) invece è più rigido e duro da lavorare e ha una maggiore resistenza meccanica.

Il tubo deve avere il marchio IIP (Istituto Italiano Polimeri) che certifica che il tubo è di qualità. La sigla PN (Pressione Nominale) xx, identifica la pressione idonea per l'utilizzo del tubo. Un tubo PN 12.5, è adatto a pressioni di 12.5 atm.

Raccordi a compressione

I raccordi a compressione permettono di collegare i tubi in polietilene. Sono generalmente realizzati in materiale plastico (Polipropilene) ma ne esistono anche in metallo. Si compongono di alcuni elementi fondamentali.

  • Componenti
  • Il corpo del raccordo
  • Una ghiera di serraggio
  • Una Pinza di serraggio
  • Una bussola
  • Un O-Rin di tenuta
raccordo a compressione sab sezionato

Il montaggio del raccordo non è difficile ma deve essere eseguito con una certa attenzione per evitare problemi. Assicuratevi che il tubo sia tagliato perpendicolarmente, non abbia sbavature e non sia ovalizzato. Allentate la ghiera del raccordo a compressione e infilate il tubo fino in fondo. Il tubo deve superare l'O-Ring e arrivare a battuta. Stringete la ghiera di serraggio.

I nostri raccordi a compressione sono PN16, significa che sono adatti a pressioni fino a 16 atm.

La presa a staffa

presa a staffa

Per realizzare le derivazioni dalla tubazione principale la presa a staffa è utilissima e pratica. Si monta direttamente sul tubo e si fissa stringendo le viti che uniscono le due metà, una volta fissata si fora il tubo e si collega il raccordo per la derivazione.

--
Ultimo aggiornamento: